LISTE DI TRASPARENZA

Le liste di trasparenza sono vere e proprie liste che riportano tutti i farmaci in commercio ed il loro prezzo al pubblico. Le liste sono rese disponibili dall'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ed hanno lo scopo d'informare il cittadino dell'esistenza di Farmaci Equivalenti di prezzo inferiore rispetto ai farmaci di Marca.

Definiscono, inoltre, due principali classi di farmaci in base alla rimborsabilità, secondo le linee indicate nel Prontuario Farmaceutico Nazionale (P.F.N.):

- classe A: si tratta di farmaci totalmente a carico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), essenziali per la salute, impiegati per patologie gravi, croniche o acute. Ne sono un esempio i farmaci antipertensivi. Sono farmaci che il cittadino riceverà gratuitamente, fatta eccezione per eventuali ticket imposti dalla Regione di residenza.

- classe C: si tratta di farmaci a completo carico del cittadino, farmaci ritenuti non essenziali e ad efficacia inferiore rispetto ai farmaci di classe A. Sono farmaci soggetti a prescrizione medica, fatta eccezione per i farmaci di classe C-bis, definiti farmaci per automedicazione, per cui non è necessaria la ricetta medica.

Il medico curante potrà prescrivere al paziente l'acquisto del Farmaco di Marca oppure del
Farmaco Equivalente corrispondente.

Nel caso in cui venga prescritto il farmaco originario e venga apposta sulla ricetta da parte del medico l'indicazione di "non sostituibilità", il farmacista consegnerà all'utente il farmaco di Marca indicato.

Nel caso in cui, invece, non venga aggiunta la voce di insostituibilità, il farmacista è tenuto ad informare il paziente della presenza di Farmaci Equivalenti, di prezzo inferiore ma di uguale efficacia rispetto al farmaco di Marca proposto dal medico (Legge n. 425 del 8 agosto 1996). Il paziente potrà dunque scegliere se acquistare il Farmaco Equivalente consigliato, ad un prezzo inferiore, oppure il farmaco di Marca; in tal caso la differenza di prezzo sarà a carico del paziente stesso.